martedì 17 dicembre 2013

TORTA RAW SALATA DI ZUCCA

Mai come quest'anno sto mangiando così tanta zucca...ed è davvero buona!!! ^_^
No no di più...buonissimaaaa!!! :D
Devo ammettere che non l'avevo mai capita a fondo come quest'anno. E' un ortaggio a frutto versatile, lo puoi centrifugare, frullare, inserire negli smoothies e...mangiare cruda!!! Si si cruda!!
E' davvero dolcissima, morbida nel sapore e si presta sia per i dolci che per il salato; quindi...perchè non fare una bella "tortina salata" eh?!
Tipo questa...
Tra l'altro credo che questa sia mia seconda torta di zucca, ma va beh poco importa è talmente buona buona che voglio condividerla con voi, anche perché in questa ricetta non ho usato neanche un micron di frutta secca...no no.

INGREDIENTI

200gr di zucca Butternut (quella affusolata per intenderci)
6 pomodori secchi messi ad ammollare
1/2 cipolla rossa
1 zucchina di medie dimensioni
1 carota piccola
olio evo 2 cucchiai
sale q.b
3 cucchiaini di lievito alimentare
1 limone 
accqua q.b

PROCEDIMENTO
Allora...sbuccio la zucca con il pelapatate e con una mandolini la taglio a fettine sottili. Metto poi la zucca tagliata in una teglia e ci verso sopra un pochino di olio, il succo del limone e il sale, la lascio poi marinare circa un'ora in modo che diventi bella morbida e un pochino saporita.
A parte preparo tutte le verdure; quindi taglio a dadini la zucchina, la forato, la cipolla e i pomodori secchi (che ho strizzato ben bene per togliere tutta l'acqua in eccesso). Aggiungo l'olio di oliva, il sale, il lievito alimentare e frullo bene tutto.
Se vedo che il composto è un pochino ci aggiungo dell'acqua e vedo di farlo diventare una bella crema.

ASSEMBLAGGIO

passato il tempo della marginatura, tolgo tutta l'acqua in eccesso che ha fatto la zucca (compresa la marginatura stessa). Prendo un coppa pasta e lo adagio su di un piatto, metto poi il primo strato di zucca e a seguire il secondo strato di crema; proseguo così fino a che non termino tutti gli ingredienti, ma...devo tenere un po' di cremina per fare la quenelle decorativa (FACOLTATIVA).Metto poi in frigo a riposare, anche mezz'ora va bene...

Ahhhh...come faccio a fare la quenelle? 
Non chiedetemi il perché, ma l'ho trovato in inglese o.O"...va bene lo stesso che dite?!

martedì 10 dicembre 2013

TRUFFLES RAW

Bene bene..eccomi qui!!
Come promesso vi posto la ricetta dei TRUFFLES con l'impasto avanzato per la tortina di zucca del post precedente. ^_^
Non è nulla di speciale, però se volete fare un piccolo presente a qualcuno o coccolarvi...questa ricetta è quello che fa per voi! Non porta via molto tempo ed oltre ad essere veloce nel prepararla, è velocissima nell'essere divorata!
E ad essere sincera non c'è niente di meglio che di un "dolcetto" di questo tipo, caldo ed energico...
INGREDIENTI

1 tazza di mandorle ammollate per 2 ore
1 tazza di anacardi ammollati per 2 ore
2 albicocche secche
4 fichi secchi
2 datteri
olio di cocco per le mani
cocco grattugiato

PROCEDIMENTO

Metto tutti gli ingredienti, tranne il cocco grattugiato e l'olio di cocco, nel frullatore. Frullo bene tutto fino a farlo diventare un composto omogeneo e che si siano ben amalgamati gli ingredienti tra loro.
A questo punto lo metto in una terrina, scaldo l'olio e mi ungo le mani; in questo modo l'impasto non rimane appiccicato alle mani mentre lo lavoro. Prendo un pochino di impasto e formo delle palline fino a quando non lo esaurisco. In una ciotolina poi metto il cocco grattugiato e passo dentro le palline...Facile no?!
Il mio suggerimento è quello di prepararne un po', perché...vi assicuro che finiscono in fretta!!! ;)
Con questa ricetta partecipo al contest http://cucinaverdedolcesalata.blogspot.it/2013/11/il-mio-contest-e-tu-cosa-metti-sotto.html

giovedì 5 dicembre 2013

TORTINA RAW di ZUCCA e CREMA DI CIOCCOLATO

Ebbene si!!!!
Si...si...si...!!!
Adoro preparare dolcetti RAW!!
Veloci nella preparazione, forse un pochino meno per quanto riguarda il tempo di riposo, ma...d'altronde se fai una bavarese non devi attendere ore prima che si solidifichi??? :)
Quindi..."attendere prego" :D
Una cosa che poi mi lascia sempre a bocca aperta è che pur usando ingredienti differenti, nella cucina CRUDA, riesci a percepirli tutti!!! E vi assicuro che per il palato è una vera goduria.
Devo ammettere una cosa...questa ricetta l'ho completamente inventata!
Spero possiate gradire questa "invenzione-ispirazione" e nel caso in cui qualcuno voglia provare a riprodurla..........fatemi sapere com'è andataaaaaaa!!

INGREDIENTI PER DUE TORTINE ( O UNA MEDIA)

PER LA BASE
1tazza di mandorle ammollate per 2 ore
1 tazza di anacardi
2 albicocche secche
4 fichi secchi
2 datteri

PER LO STRATO DI ZUCCA

200gr di zucca
1/2 tazza di uvetta ammollata
2 cucchiai di olio di cocco
1 cucchiaio di succo di agave

PER LO STRATO AL CIOCCOLATO

1 banana bella matura
1 mela golden media (con buccia)
100gr di cioccolato fondente
2 cucchiai di olio di cocco

PROCEDIMENTO

Per la base: prendo tutti gli e li metto in un frullatore, in modo che poi venga fuori una bella pappetta appiccicosa ^_^ (con quello che avanza vi faccio vedere che cosa ho fatto nel prossimo post).
Prendo poi un coppa pasta della forma che più mi piace e faccio la base alta più o meno 1/2 centimetro, e metto da parte.

Per lo strato di zucca: pulisco bene la zucca privandola dei semi e della buccia, la taglio a pezzi e la metto nel frullatore insieme all'uvetta, all'olio di cocco e al succo di agave. Frullo bene il tutto fino a quando non diventa una crema e lo metto in una ciotola.

Per lo strato di ciocccolato: fondo il cioccolato a bagno maria, poi taglio la banana, la mela e trasferisco il tutto (cioccolato compreso) in un contenitore e frullo tutto con il frullatore a immersione.

Per l'assemblaggio: Mantenendo il coppa pasta con la base, inizio a mettere uno dei due strati, scegliete voi se partire dalla zucca o viceversa.
Una volta arrivata al bordo del coppa pasta, metto in frigo e lascio per tutta la notte in modo che l'olio di cocco solidifichi bene e....oplà, la tortina è servita!!!
Io ho aggiunto delle mandorle in scaglie per decorarla con un pochino di cacao in polvere, ma volendo si possono usare anche delle gocce di cioccolato...no?!  ^_^


Con questa ricetta partecipo al contest A TUTTA ZUCCAhttp://bricioledicescaqb.blogspot.it/2013/10/a-tutta-zucca-1-contest-di-briciole-di.html

domenica 1 dicembre 2013

DIPLOMATICA

E perché dico io non provare a cimentarsi con un dolce tradizionale della pasticceria convenzionale???
E perché poi non provare a fare una torta, come quella che sto postando ora, per una persona che l'ha pure ordinata??
Ecco detto fatto!!! Et voilà...una bella e buona diplomatica, anche leggera visto che nella crema pasticcera non ci sono latte di mucca e uova che ti si impiantano nello stomaco!!!
Non vi dico che fatica ho fatto a tenere tutti fuori dalla cucina mentre preparavo ogni singolo ingrediente, per non parlare poi della pasta sfoglia una volta uscita dal forno...
IMPORTANTE...un piccolo suggerimento, vi consiglio di partire dalla pasta sfoglia che è quella più laboriosa da fare sempre se volete farla voi! ^_^

INGREDIENTI

PER IL PAN DI SPAGNA

la scorza grattugiata di un limone
3/4 di tazza di farina
1 cucchiaio 1/2 di fecola
1/2 tazza di margarina (autoprodotta)
1/2 tazza di zucchero
1/2 tazza di latte di soia (o quello che più gradite)
1 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale
zucchero a velo q.b

PROCEDIMENTO

Sciolgo la margarina a fuoco bassissimo, aggiungo lo zucchero e mescolo molto bene. Inizio poi ad unire la farina mescolata precedentemente alla fecola, alla scorza del limone, al lievito e al sale. Continuando poi a mescolare aggiungo il latte a filo fino ad ottenere un impasto fluido e senza grumi.
Lometto poi in una tortiera di 22cm e cuocio a 180° per 20-25 minuti. se vedo che diventa troppo scura copro la tortiera con della carta di alluminio e termino la cottura.

PER LA CREMA PASTICCERA

2 cucchiai di zucchero
1/2 cucchiaio di fecola
2 tazze di latte vegetale
2 pezzetti di scorza di limone
un pizzico di vaniglia in polvere
un pizzico di curcuma (per colorare)
un pizzico di sale

PROCEDIMENTO

In una casseruola metto ad intiepidire il latte di soia con la scorza del limone. In una ciotola a parte metto gli ingredienti secchi.
Quando il latte è tiepido elimino la scorza e lo aggiungo agli altri ingredienti mescolando bene per non formare grumi.
metto nuovamente la casseruola sul fuoco continuando a mescolare, dopo qualche minuto la crema inizia a solidificare ed è pronta per l'uso una volta intiepidita.
P.s se dovesse risultare troppo liquida, basta aggiungere un altro cucchiaio raso di fecola. ;)

PER LA PASTA SFOGLIA

(qui vado in grammi)

500gr di farina
450gr di margarina
250 ml di acqua
sale q.b

PROCEDIMENTO

Mescolo la margarina con 1/4 di farina, raccolgo il composto a forma di mattone e lo metto in frigo per 30 minuti.
Lavoro poi il resto degli ingredienti in un impasto omogeneo, lo avvolgo in un panno umido e lo lascio riposare in frigo per 30 minuti.
Passato il tempo del riposo spiano questo impasto e gli metto dentro l'impasto "mattone" di margarina fatto prima. Lo batto bene fino a che non diventa piatto e liscio; lo infarino leggermente e lo stendo con il matterello. Lo ripiego poi in 4 e lo lascio riposare per altri 30 minuti in frigo.
Dopo di che lo infarino e lo tiro con il matterello, lo reinfarino, lo piego in 4 e lo faccio riposare per 15 minuti a temperatura ambiente.
passato questo tempo lo posso usare!!!

ASSEMBLAGGIOOOOOOO

Dunque...dunque...come potete vedere dalle foto che ho messo io ho alternato gli strati mettendo prima la pasta sfoglia, ma....per essere precisi ho fatto così: ho cotto il pan  di spagna in una teglia rettangolare in modo che poi la dovessi solo rifilare (così è stato ^_^). Ho tagliato il pan di spagna in due mattonelle e le ho bagnate con una miscela di acqua e aroma di limone, questo perché mi è stato chiesto di non farla liquorosa, ma se voi oleate potete usare il liquore che più vi piace.
E l'ho lasciata  con la bagna mentre mi dedicavo agli altri impasti...
Quindi una volta avuto tutto a portata di mano ho assemblato come dicevo sopra alternando gli strati; sotto pasta sfoglia, crema pasticcerà, pan di spagna, crema. sfoglia crema, pan di spagna, crema e per ultimo pasta sfoglia. Qui poi potete creare le decorazioni che più vi piacciono con lo zucchero a velo e...buona diplomatica!!! ;)

giovedì 28 novembre 2013

IL MIO PRIMO CORSO di CUCINA VEGAN...OLE'!!!

Accidenti!!! Finalmente ce l'ho fatta!!
Dire che ero emozionata è davvero dire poco...
L'atmosfera era davvero stupenda e ci siamo ritrovati tutti quanti a cucinare insieme.
Anche perché mi ero preposta di far tagliare, mescolare, impastare e sporcarsi a tutti; che poi...quella che si è imbrattata di più alla fine ero io! U_U"
Eh si...questo perché non mi decido mai a comprare un grembiule da cucina. ;)
Abbiamo iniziato con la preparazione della zucca per i TRIANGOLI di ZUCCA e pasta fillo; mentre la zucca raffreddava e l'impasto richiedeva ancora qualche minuto di riposo...siamo passati alla preparazione della STRATIFICATA di SEITAN con MELE e PATATE.

Uhmmmm qui ci vuole una notifica e non di poco conto...la mia REFLEX, ovviamente quando più ti serve...è venuta a mancare!!
Fortunatamente viviamo in un'era tecnologica dove tra Ipad, smartphone & Co. più o meno riesci a salvarti in corner :D

Dunque il menu prevedeva:

ANTIPASTO
TRIANGOLINI DI ZUCCA

PRIMI
PACCHERI INTEGRALI AL RAGU' BIANCO

SECONDI

MILLEFOGLIE DI SEITAN CON PATATE E MELE
POLPETTONE AROMATICO CON PUREA DI MELE

CONTORNI

FUNGHI E PISELLI AL PROFUMO DI LIMONE

DESSERT

MINI CHEESECAKE ALLA FRAGOLA
TORTA AL DOPPIO CIOCCOLATO

Ammetto che per questioni di tempo abbiamo saltato un dolce e precisamente le mini cheesecake alla fragola, ma tutto il resto è andato a buon fine!!!
La cosa che poi mi ha divertito di più è stato cucinare tutti insieme e i risultati sono stati fantastici...
...non trovate???
Questi sono i triangolini di zucca!!!
Sinceramente io ho fatto vedere solo come si stendeva la pasta e si chiudeva un triangolino, uno solo per la precisione; poi tutto il resto lo hanno fatto loro e...il risultato è stato fantastico!!!
Così mentre alcuni si occupavano dei triangolini, altri erano impegnati nella preparazione del ragù per i paccheri...
...e la preparazione della besciamella.
E siccome non volevo lasciare nessuno con le mani in mano...c'era anche chi si occupava della cottura del contorno, del seitan, delle patate al forno, della purea di mele per la realizzazione di questo piatto buonissimo!!
Uhmmmm ammetto che con i paccheri quello che mi ha fregata è stata la SUPER-VENTILAZIONE del forno che ha reso la pasta e la besciamella un po' secca! :(
Ma ci rifaremo nel corso successivo...!
Eh si perché ho intenzione di organizzarne uno solo di pasticceria VEGAN e credo che dovrò stare attenta a non lasciare gli impasti "incustoditi"!  ^_^
E poi...basta vedere la felicità posando con un pezzetto di torta al doppio cioccolato...no??!! :D
Ne approfitto qui per ringraziare davvero tutti quanti per aver partecipato e aver reso "unico" questo corso!!!
Un grazie ancora a BRICIOLE di CESCA per la sua ricetta dei triangoli di zucca, a Gio per la sua cortesia, simpatia e capacità culinaria; visto che ha creato una cremina di melanzane (vegan) SUPER!
Grazie...grazie...grazie!!! ^_^

lunedì 18 novembre 2013

CIOCCOLATINI RIPIENI DI ZUCCA AROMATIZZATA ALLO ZENZERO e NOCE MOSCATA...

Niente da fare, tra me e il cioccolato è vero amore!!!
Infatti ho deciso di proporre ricette con il cioccolato, sia dolci che salate e perché no...anche RAW!!!
Questa ricetta che poi a dire il vero la ricetta è tutta nella cremina del ripieno, mi è venuta in mente di farla perché l'anno scorso avevo comprato uno stampo di silicone per cioccolatini...scelto da mia figlia AGATA!
Nel laboratorio di cucina dove avevo lavorato anni fa, di cioccolatini ne facevamo davvero tanti e gli stampi erano ancora in plastica dura, anzi direi durissssssima! Quindi non vi dico quando ho avuto a che fare con lo stampo in silicone, super morbido, che "sguisciava" dalle mani...Aiutooooooo!!!
Non potete immginare in che condizioni erano le mie mani e il tavolo... :o
Poi da una parte avevo questo stampo sguisciante tra le mani, per far colare il cioccolato in eccesso, e dall'altra mia figlia che faceva il tifo per me! ^_^
Beh alla fine ho vinto io con enorme felicità da parte dei miei figli! :)



INGREDIENTI

300 gr di cioccolato fondente da copertura altrimenti potete usare le gocce di cioccolato
1 cucchiaio di zucca cotta al forno
2 cucchiai di zucchero a velo passato al setaccio
1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
una grattugiata di noce moscata
un pizzico di sale
1 cucchiaio di burro di soia o margarina non idrogenata (questa me la voglio autoprodurre)

PROCEDIMENTO

Con un coltello taglio il cioccolato rendendolo a scaglie, non troppo grosse. Se usate le gocce ovviamente questo passaggio si salta!
A questo punto devo sciogliere a bagno maria il cioccolato, che detta così sembra facile e in parte lo è, ma....bisogna fare attenzione che: l'acqua non bolla eccessivamente e che questa non vada a contaminare il cioccolato, il contenitore di vetro non deve mai MAI toccare il fondo della pentola con l'acqua altrimenti il cioccolato cuoce e...butti tutto!!!
Quindi...dopo aver tagliato il cioccolato, lo metto in una terrina di vetro e lo appoggio alla pentola con l'acqua; tra il fondo dei due contenitori ci deve essere una distanza di 3-4 centimetri. In poche parole il fondo della terrina non deve toccare il fondo della pentola.
Poi una spatola in plastica o con u cucchiaio di legno, mai il cucchiaio di metallo, mescolo il cioccolato fino a che non si sia sciolto. Quando è bello liscio e lucido, posso metterlo nello stampo.
IMPORTANTE: lo stampo posso tenerlo 10 minuti nel freezer, in modo che quando verso il cioccolato si rapprende subito e posso svuotare lo stampo.
Quindi verso il cioccolato, attendo qualche secondo in modo che rivesta bene le pareti e poi verso il cioccolato in eccesso e pulisco bene lo stampo con una spatola.
Il cioccolato che poi mi rimane, lo posso fondere nuovamente e utilizzarlo come chiusura per i cioccolatini.
Dopo che ho versato il cioccolato in eccesso lascio raffreddare a temperatura ambiente e successivamente posso mettere lo stampo in frigorifero in modo che si rapprenda bene;nel frattempo preparo la cremina per il ripieno.

PER LA CREMINA
Lavoro la margarina con lo zucchero a velo con un cucchiaio di legno, quando lo zucchero è ben amalgamato aggiungo la zucca (cotta precedentemente nel forno e fatta a purea) e la lavoro. Anche questa deve amalgamarsi bene! Aggiungo poi lo zenzero, la noce moscata e il pizzico di sale.
Con le fruste lavoro per 3-4 minuti circa la cremina, in modo che monti bene e diventi bella soffice.
Tolgo lo stampo dal frigorifero e con una sac-a-poche riempio le formine.
Ora se il cioccolato rimasto ha mantenuto la temperatura...nel senso che se vedo che lo posso ancora lavorare e si presenta ancora liquido.......lo verso sopra lo stampo e con una spatola lo livello bene in modo che mi faccia da chiusura ai cioccolatini.
Se non fosse lavorabile, allora lo fondo nuovamente e ripeto il passaggio che ho scritto sopra.
So che può sembrare un'impresa, ma vi assicuro che ne vale la pena. Infatti.......VOGLIO FARNE ALTRIIIIII ahahahah :D
Con questa ricetta partecipo al contest A TUTTA ZUCCA
http://bricioledicescaqb.blogspot.it/2013/10/a-tutta-zucca-1-contest-di-briciole-di.html

venerdì 15 novembre 2013

BURRITO RAW

Ohhh e finalmente mentre preparo la zucca per la prossima ricetta, riesco a ritagliarmi del tempo per postare questa ricetta!
Ad essere sincera era già da tempo che volevo postarla e le foto erano sempre lì…Tra l'altro questa è una ricetta che porto quasi sempre con me; nel senso che la porto "realmente" quasi sempre con me al lavoro per cena!!
E' una ricetta davvero semplice e veloce da fare, una volta presa dimestichezza con la preparazione della cremina di farcitura (e qui ci si può davvero sbizzarrire)…
Di solito io mi porto dietro 4-5 burritos e vi assicuro che non smetterei mai di mangiarli talmente sono buoni e leggeri!!
Premetto che io qui ho usato inizialmente del CAVOLO CINESE, ma ultimamente mi sono trovata anche molto bene con l'INSALATA GENTILE…morbida e facile da arrotlare; l'unica accortezza è quella di asciugarla bene, altrimenti perde un sacco di acqua che inevitabilmente sgocciola lungo la mano ^_^

INGREDIENTI

3/4/5 foglie di cavolo cinese o insalata gentile (ma potete utilizzare anche la verza, le foglie di cavolo ecc..)
2 carote
1 zucchina di medie dimensioni
4 pomodori secchi messi in ammollo nell'acqua
1/2 cipolla di tropea o rossa non molto grossa
2 cucchiai di mandorle messe in ammollo nell'acqua
3/4 pomodorini ciliegino
1 cucchiaio di olio evo
1 cucchiaio di lievito alimentare
una presa di sale
e una punta di peperoncino in polvere ( per chi ama il piccante)

PROCEDIMENTO

Prendo una carota, una zucchina e le taglio a striscioline sottili. Ehmmm io ho trovato un attrezzo della TESCOMA, è una specie di pelapatate zigrinato che passato,con pressione, sulla verdura in questione le fa tipo spaghetto!
Allora dopo aver fatto le striscioline della carota e della zucchina, le metto in una terrina e le condisco con un pochino di olio evo, un pizzico di sale e metto da parte.
Poi pulisco le foglie di cavolo cinese togliendo la nervatura centrale e le asciugo bene dopo averle lavate.

PER LA CREMINA di farcitura

In un contenitore metto la carota tagliata a tocchetti, la cipolla, le mandorle tolte dall'acqua, i pomodori secchi, i pomodorini, l'avocado a pezzetti, il lievito alimentare, il sale e il peperoncino. Frullo bene tutto fino a renderne una crema; se fosse troppo densa, ci aggiungo un goccio di acqua.
Su ogni singola foglia del cavolo cinese, metto una dose di cremina e sopra metto le striscioline di carota e zucchina.
Avvolgo la foglia di cavolo su se stessa e...oplà...i burritos sono pronti! ;)


lunedì 11 novembre 2013

VEGETAL MONDAY…BISCOTTI di MANDORLE e CECI

Devo ammettere che questa iniziativa di postare delle ricette Vegan il lunedì, come ho letto quihttp://lacucinadellacapra.wordpress.com/2013/02/18/100-vegetal-monday/ ,mi piace davvero tanto….
E quindi cosa c'è di meglio che iniziare il lunedì con una dolce colazione??
Ed qui allora una ricetta facile facile che ho trovato su CUCINA NATURALE, di questo mese, e che ho modificato ;)

INGREDIENTI

1 confezione di ceci
1/2 tazza di mandorle
1/2 tazza di zucchero di canna
3/4 di tazza di farina di cocco
1/4 di tazza di farina integrale
4 cucchiai di olio di semi di girasole spremuto a freddo
1/2 tazza di gocce di cioccolato

PROCEDIMENTO


Preriscaldo il forno a 180°
Con il frullatore ad immersione frullo bene i ceci fino a farli diventare una purea, se risulta troppo dura ci aggiungo dell'acqua. Poi in un mixer trito le mandorle con lo zucchero.
In una terrina amalgamo bene tutti gli ingredienti e se l'impasto risulta troppo denso aggiungo un pochino di acqua.Non serve far riposare l'impasto, quindi vedo di dargli una forma cilindrica…insomma un "salamotto" per capirci e lo taglio a fette spesse 1/2 centimetro.
Su di una teglia rivestita di cartaforno distribuisco i biscotti e inforno per 20 minuti voltandoli poi a metà cottura…uhmmm io questo passaggio non l'ho fatto e devo dire che sono rimasti morbidi e non si disfano in mano ^_^
Vi assicuro che iniziare così la mattina…non è male :)

venerdì 8 novembre 2013

UNA BELLISSIMA SORPRESA...

Oggi non posterò una ricetta, perché per questioni di tempo (ultimamente) ho sempre le mattine impegnate e non riesco a dedicarmi alla cucina come veramente vorrei!
Ma volevo condividere con voi questo inaspettato regalo...
Ok sono andata in giro per il web, per capire effettivamente che cos'è questo premio. Allora il LIEBSTER AWARD ideato in Germania, serve a sostenere i blog meritevoli con meno di duecento followers…eheheheh beh direi che qui ci sono in pieno!! ^_^
No ne conoscevo assolutamente l'esistenza e anzi devo ringraziare  Lucia del blog http://labalenavolante.wordpress.com che ha deciso di farmi questo regalo per me inaspettato!! :)
Le regole del premio sono queste:
-ringraziare il blog che ti ha assegnato il premio e citarlo nel post
-rispondere alle 11 domande che ti vengono poste dal blog
-scrivere 11 cose su di te
-menzionare 11 blog con meno di 200 followers
-formulare le 11 domande da porre ai blog/blogger che nomino
-informare i/le blogger del premio assegnato
Bene e ora rispondiamo…

1) Qual'è il tuo libro che rileggeresti all'infinito?
-  Rinascimento Privato di Maria Bellonci

2) Qual'è la frase o l'aforisma che più ti piace che rappresenta quello che pensi?
- " Chi fa da sè…fa da sè" (cit. da Camera Cafè)

3) Qual'è il tuo film preferito,quello che ha un po' cambiato la tua vita?
- "Il fantastico mondo di Amelie"

4) Qual'è stato il tuo primo post?
- Mini cupcakes al cioccolato aromatizzati all'arancia e zenzero

5) Qual'è la tua città preferita nel mondo, quella dove vorresti vivere?
- Dove ci sia il mare

6) Qual'è il tuo sogno più importante da realizzare?
- eheheheh beh…non ne ho uno solo :P

7) Qual'è l viaggio che sogni di fare e che non hai ancora fatto?
- Visitare bene tutta l'Italia, ma non le città d'arte…visitare tutti i paesini possibili e immaginabili, perché  sono convinta di trovare dei veri "tesori"!

8) Qual'è stato il tuo primo animale e come si chiamava?
- era un volpino e lo avevano chiamato Banana

9) Qual'è la tentazione alla quale non sai resistere?
- la birra!!!

10) Qual'è la cosa che proprio non sopporti?
- La mancanza di rispetto 

11) Qual'è la cosa che più ti rilassa?
- passare un pomeriggio sul lettone con i miei figli il mio compagno e i miei cani 

I blog ora da me premiati sono :

…uhmmmm me ne manca uno, spero non sia grave!! :(
  E adesso consegnerò i premi, vado…ciaoooooooooooo!!!




domenica 3 novembre 2013

BAVARESE AL CAFFE' SU BASE TRUFFLES AL CIOCCOLATO

Ma vorrai mica buttar via degli avanzi di torta che ti son rimasti…siamo matti????!!!!
E infatti…oplà si "riciclano"! E come si possono utilizzare se non per preparare dei TRUFFLES,CAKE POPS o basi che adesso andremo a vedere come fare. ;)

Questa bavarese è veramente qualcosa di delicato ed estremamente profumato, poi voglio dire…quale connubbio migliore tra caffè e cioccolato? Poi aggiungiamoci un truffles al cioccolato con granella di nocciole e…sveniamo per terra così non ci pensiamo più eh?! ^_^
Dunque procediamo…

INGREDIENTI

PER LA BASE

1 tazza ma stavolta di quelle da latte di avanzi di torta meglio se Pan di Spagna
1 cucchiaio di margarina 

PER LA BAVARESE

1 confezione di silk tofu o tofu vellutato
3 cucchiaini di caffè solubile
acqua q.b
2 cucchiai di zucchero
1/2 cucchiaino di agar-agar

PER LO STRATO DI CIOCCOLATO

1 tazza (ora la solita americana) di gocce di cioccolato
latte di soia q.b

PROCEDIMENTO

In una terrina verso gli avanzi della torta e con le mani li rendo simili a della "sabbia".
Nel frattempo sciolgo la margarina che poi,una volta intiepidita, la verso nella terrina. Con le mani mescoli bene in modo che tutto l'impasto assorba la margarina e noterete che l'impasto diventa morbido e facilmente lavorabile! Lo tengo da parte.
Poi in un contenitore verso tutto il tofu, i due cucchiai di zucchero e il caffè solubile sciolto precedentemente in poca acqua e il 1/2 cucchiaino di agra-agar. Con un frullatore ad immersione frullo tutto fino a che gli ingredienti non si sono bene amalgamati. Verso poi il composto in un pentolino e con una frusta mescolo bene fino a che non arrivi a sobbollire e proseguo per 5 minuti la cottura. Questo serve a far si che l'agata-agar sisciolga bene e mi permetta una FANTASTICA gelificazione dell'impasto!
Ora torno al mio impasto e…prendo un coppa pasta del diametro di 10 centimetri lo rivesto bene con la pellicola ( ma tutto eh?! tipo pacchettino), e gli dò un giro tutto in torno con lo scotch ( non si sa mai).
A questo punto taglio la pellicola su di una superficie, appoggio il coppa pasta e con un po' di impasto lo riempio pigiandolo bene, fino a farne un bordo (ad occhio) di mezzo centimetro.
Prendo poi la crema, anche se è calda non c'è problema, e riempio gli stampi…ma non fino all'orlo!!!
Preparo ora il cioccolato da sciogliere a bagno maria e ci aggiungo del latte di soia, in questo modo il cioccolato risulta poi morbido e facile da prendere con il cucchiaino o con la forchettina! ^_^
Sarete voi a controllare il livello di morbidezza del cioccolato, stando attenti però a non farlo troppo liquido, altrimenti non si rapprendeà più una volta messo in frigorifero! :)
Bene…ora che il cioccolato è fuso al punto giusto, con un cucchiaio eseguo l'ultimo strato della bavarese, riempiendo lo stampo. Metto a raffreddare e successivamente una volta freddi li tengo in frigorifero….beh dai se ci stanno tutta la notte è decisamente meglio!!
Si lo so che si fa una fatica immensa, no dico…tu apri il frigor e ti trovi un dolce così e vuoi non mangiarlo??!!! Ma…bisogna resistere!!! Assolutamente!! ^_^
P.s per fare la base della bavarese ho usato le rimanenze di questa tortahttp://baludelicious.blogspot.it/2013/10/torta-al-cioccolato-con-crema-al-caffe.html

sabato 2 novembre 2013

CARPACCIO di ZUCCA e FUNGHI CHAMPIGNON con CREMA di AVOCADO al PROFUMO di BASILICO

La cucina Raw (cruda) ha la capacità di stupirmi sempre.
Perché uno non penserebbe mai, e dico mai, che potrebbe mangiare qualsiasi ortaggio o frutto crudo (ecco le patate meglio escluderle sempre che non siano patate dolci o batate).
Così ho voluto sperimentare questa ricetta con la zucca cruda e vi assicuro che è una vera delizia!!!
Girando per il web si trovano soprattutto ricette di torte crude con la zucca, perché è anche vero che la zucca grazie al suo sapore si presta tantissimo per i dolci, ma……..vogliamo metterla con il salato?? :)
Non so, mi vengono in mente i tortelli di zucca o i triangolino di zucca, dove qui però la zucca è sempre cotta! Ho trovato anche degli spaghetti di zucca, ovviamente crudisti e quindi ho pensato…perché non un carpaccio?
Detto fatto!!!
Sabato giornata di riposo (che poi con i figli non si riposa mai), mi sono inventata questa ricettina veloce. Dico veloce perché mentre metto a marinare la zucca, posso star dietro a tutto quello che devo fare in casa (elfi compresi)!!!!


INGREDIENTI

200-250 gr di zucca privata della buccia
il succo di un limone
1 cucchiaio olio evo
sale
1 cucchiaino di polvere di zenzero
4 funghi champignon
4 pomodori secchi messi ad ammollare per 30 minuti
1/2 avocado
un pezzetto di cipolla rossa
una fesina di aglio
3 cucchiaini di lievito alimentare
4 foglie di basilico (io ne ho ancora un vasettino sul balcone :P)
acqua q.b
semi di sesamo

PREPARAZIONE

Pulisco la zucca privandola dei semi e della buccia; la taglio a fettine sottilissime aiutando mi con un coltello o se avete una mandolina che taglia a fette dello spessore di un millimetro…meglio ancora.
La metto a marina in una teglia, cospargendola con olio succo di limone, zenzero in oliere e sale. Con le mani la mescolo bene in modo che tutte le fette di zucca siano ricoperte dalla marginatura e poi la lascio riposare.
A parte pulisco i funghi e li taglio a fettine sottili; non ci metto sopra nulla li lascio così come sono.
PER LA CREMA ROSSA taglio l'avocado a pezzetti, la cipolla, i pomodori secchi, la fesa di aglio e metto tutto in una brocca. Poi aggiungo l'olio, il basilico, il lievito alimentare e inizio a frullare tutto.Se vedo che la crema risulta troppo densa aggiungo un po' di acqua fino a renderla della consistenza che preferisco.
Prendo poi un coppa pasta che metto su di un piatto e inizio con il primo strato di zucca, poi con quello di funghi e in fine la crema; proseguo così fino ad esaurire tutti gli ingredienti e…decoro!!! ^_^
Si decoro e poi…tutto viene spazzolato via in un nano secondo (questo è quello che succede realmente…ho giusto il tempo per fare le foto)!!!
Con questa ricetta partecipo al contest A TUTTA ZUCCA http://bricioledicescaqb.blogspot.it/2013/10/a-tutta-zucca-1-contest-di-briciole-di.html

giovedì 31 ottobre 2013

STRATIFICATA di SEITAN, MELA e PATATE con SALSA AROMATICA ALLE NOCI

Non c'è niente da fare…quando vedo una ricetta A) non riesco a non farla e B) cascasse il mondo se non la devo modificare in base alle sensazioni che provo leggendola!!!
Quindi questa ricettina che sembra,solo a leggere il titolo, una cosa allucinante…in realtà è semplice ed anche relativamente veloce!
Devo anche ammettere che l'utilizzo delle mele nelle ricette salate è una vera delizia, risultano molto morbide  non solo come consistenza ma anche come sapore.
Per questa ricetta ho preferito usare il SEITAN LAVORATO A MANO perché lo trovo molto più morbido e dal sapore più intenso, ammetto anche che riesce a spezzare molto di più con gli altri ingredienti.


INGREDIENTI

1 Confezione di seitan lavorato a mano
1 patata grande
1 mela golden di medie dimensioni
6 gherigli di noci
spezie mix (rosmarino,timo, origano ecc…)
olio evo
salsa di soia
sale q.b

PROCEDIMENTO

Affetto il seitan a fettine sottili (o quello che posso fare) e lo faccio saltare in padella con l'olio un cucchiaio di salsa di soia e un cucchiaio di acqua, fino a che non prende bene il colore e metto da parte.
Pelo la patata e con una mandolina devo ricavarne delle fette belle sottili (va bene anche un coltello affilatissimo) e metto le fettine in forno sopra ad una teglia ricoperta di carta forno. Cuocio per 10/15 minuti a 170°.
Pre ndo la mela e la privo del torsolo, ma non della buccia; la taglio a fettine sottili e le faccio tostare in padella (io ci ho aggiunto un pochino di acqua) per due o tre minuti, aggiungendo un filo di olio e un pizzico di sale.

PER LA SALSA
Metto in un frullatore i gherigli e le spezie e trito tutto insieme.
A parte preparo una emulsione composta da olio, salsa di soia e un pochino di acqua; non metto il sale perché la salsa di soia è già di per sé bella saporita!
Verso nell'emulsione le noci con le spezie e con una frusta amalgamo bene gli ingredienti.
Per comporre il piatto metterò come base uno strato di seitan (tipo due fettine) e salgo alternando la mela, la patata fino ad esaurirli.
IMPORTANTE tra uno strato e l'altro verso un cucchiaino di salsa su ogni strato e poi lo faccio in modo generoso sull'ultimo strato in modo che coli un pochino ai lati…ma non troppo!! ^_^





martedì 29 ottobre 2013

TORTA AL CIOCCOLATO CON CREMA AL CAFFE'

Non avrei mai immaginato che un pan di spagna Vegan potesse essere così buonooooooo!!!
Certo la torta che vedete in foto mi è stata commissionata, ma…tutta la family ha potuto assaggiare(ripetutamente) la torta perché……….nel livellare i due strati sono rimasti degli avanzi, con i quali farò i CAKE POPS, e anzi devo stare attenta perché se no non mi ritrovo più neanche una briciola di avanzo! :'(
INGREDIENTI

PER L'IMPASTO
3 tazze di farina mix (farina 0 e integrale)
1 tazza 1/2 di zucchero di canna
3/4 di tazza di cacao amaro in polvere
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino 1/2 di lievito per dolci
un pizzico di sale
1/2 tazza di olio di semi di girasole 
2 tazza di acqua
2 cucchiaini di aceto di mele
2 cucchiaini di vaniglia in polvere
1 cucchiaio di farina di cocco (facoltativo)

PER LA CREMA AL CAFFE'
1 tazza di margarina o burro di soia 
1 confezione di zucchero a velo
2 cucchiani di caffè solubile sciolto in un cucchiaino d'acqua
1 cucchiano di latte di soia

PROCEDIMENTO
Preriscaldo il forno a 180°
imburrare e infarinare 2 stampi da 22cm di diametro
In una terrina mischio tutti gli ingredienti secchi: farina, zucchero, lievito, cacao amaro, sale, vaniglia in polvere e farina di cocco se decidete di usarla.
In un'altra terrina invece mescolo gli ingredienti liquidi: l'acqua, l'olio di girasole e l'aceto.
Unisco poi gli ingredienti liquidi a quelli secchi mescolo bene fino a che gli ingredienti non si siano ben amalgamati tra di loro, deve diventare una bella crema ( per capirci).
Verso poi l'impasto nella due teglie, cercando a occhio di mettere lo stesso quantitativo.
E cuocio per 20 minuti. Terminata la cottura faccio sempre la prova stecchino che…non si sa mai!! ^_^
Tolgo poi dal forno, capovolgo le teglie su di una griglia e faccio raffreddare le torte bene,in modo che se mi escono "modello cucuzzolo" le posso tagliare meglio!
PER LA CREMA…
Lavoro in una terrina la margarina o il burro di soia fino a che non si è ben ammorbidito, poi inserisco poco alla volta lo zucchero a velo.Ogni volta che aggiungo lo zucchero lo devo far incorporare bene alla margarina.
Dopo lo zucchero aggiungo,se more poco per volta, il caffè solubile diluito e il cucchiaino di latte.
A questo punto prendo una bella e fantastica frusta elettrica e lavoro la crema per 5 minuti.
La ripongo in frigo per 15 minuti in modo che si solidifichi un pochino, così riesco a lavorarla meglio.
A questo punto non mi resta che farcire e decorare la torta.
Devo aggiungere che per avere un risultato migliore, le torte come questa che siano di pan di spagna o pasta morbida è sempre meglio "bagnarle". Sta a voi decidere che gusto dare alla bagna, se aromatizzata al rhum o con un liquore al caffè, usare del kirsch…sbizzarritevi! :D 




FINALMENTE ECCOLO QUI!!!

Ciao a tutti
Ebbene si…ce l'ho fatta!!!
Finalmente sono riuscita ad organizzare un corso di cucina Vegan nel quale affronterò un menu Natalizio!!!
Perché sembra facile, ma…non lo è affatto! Anche perché penso sempre a come mi ritrovo io…all'ultimo momento a fare tutto!
Poi cerchi sul web e ti ritrovi spesso delle fantastiche ricette, nelle quali però sono richiesti ingredienti che spesso in casa non hai! o_O"
Quindi ho pensato di organizzare questo corso per poter affrontare un menu che possa essere accessibile a tutti in quantità di tempo e di reperibilità dei prodotti!
Anche perché credo fermamente nella semplicità unita alla passione, dove anche un piatto "semplice" fatto con amore possa risultare una vera prelibatezza! ;)
A presto…..

venerdì 25 ottobre 2013

CESTINI DI FALAFEL...A MODO MIO!

Era da un sacco di tempo che volevo provare a fare i falafel, anche perchè per i ceci io ne vado davvero matta!!! Dico sul serio...non capisco più niente, è un legume che si presta a moltissime ricette e "ritocchi"; lo puoi mettere ovunque e sai che non ti deluderà...MAI!!!!
A volte mi sembra di essere letteralmente coccolata da questo legume, soprattutto quando lo si prepara in crema (con qualsiasi ingrediente aggiunto); ti avvolge in modo caldo e il suo sapore risale lentamente arrivando al palato e poi al naso!
Così ho voluto provare questa volta a fare i FALAFEL, rivisitandoli un pochino e per renderli anche più colorati alla vista che...non guasta mai!!
Posso assicurare che non è affatto una ricetta complicata, anzi tutt'altro.

INGREDIENTI

PER I FALAFEL

1 confezione di ceci lessati 250gr ca
1/2 cipolla rossa (scusate ma io uso quelle di Tropea perchè sono dolcissime)
1 cucchiaio di lievito alimentare
una presa di sale
uno spicchio d'aglio
il succo di mezzo limone
1 cucchiaio di semi di cumino macinati
3 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
semi di sesamo

PER I CESTINI DI PANE

1 tazza di farina mix  (integrale e 00)
una presa di sale
1 cucchiaio di olio evo 
1/4 di lievito di birra
acqua QB

PER L'INSALATA

valeriana
qualche pomodorino ciliegino
gentile
germogli di fieno greco (o quelli che avete in casa, vanno bene anche alfa alfa, di porro sono squisiti...)


PROCEDIMENTO

Per FALAFEL frullo tutti gli ingredienti insieme, il sesamo lo tengo da parte perchè mi servirà (se poi lo volete) a ricoprire i falafel.
Devo ottenere una consistenza cremosa dell'impasto, se fosse troppo denso aggiungo dell'acqua al contrario posso usare della FARINA FIORETTO.
A questo punto prendo l'impasto e ne faccio delle piccole palline che poi passerò nei semi di sesamo, se vorrò usarli, e li dispongo su di una teglia rivestita di carta forno e spennellata con dell'olio evo; in questo modo le polpettine non si attacano! ;)
Metto in forno a 180° per 15 minuti fino a che la superficie non sarà dorata.

Mentre i falafel cuociono in forno,preparo l'impasto per i cestini. 
Sciolgo a parte il lievito in una tazza con un pochino di acqua, che metterò poi nell'impasto. In una terrina metto insieme tutti gli ingredienti compreso il lievito sciolto e aggiungo poco alla volta l'acqua perchè l'impasto deve risultare morbido e devo formare una palla che poi lascerò riposare per 10 minuti (il tempo di cottura, più o meno dei falafel).
Per fare i cestini prendo delle coppette o delle tazzine, o quello che ho in casa che mi possa permettere di posizionarci sopra la pasta e darle la forma del cestino.
Quindi...passato il tempo di posa, prendo l'impasto e lo divido in palline, tante quante voglio che siano i cestini.
Con una "cannella" (mattarello) stendo la pasta della pallina fino a che raggiunga un diametro (a occhio eh?!) di circa 12 cm.
Con la carta da forno faccio dei cerchi dello stesso diametro della pasta e li posiziono sulla pasta stessa, in modo che una volta messi sopra le ciotoline o le tazzine...non si attacano e.......non li staccate manco a pregare!!
Metto le ciotoline sopra ad una teglia ed inforno a 180° per 15/20 minuti. Il pane non deve risultare troppo croccante...
Preparo ora l'insalata mista con il condimento.
A questo punto ci si sbizzarrisce con la composizione: cestino di pane con insalatina e falafel; la quantità di questi ultimi dipende da voi e da quanto son grossi. ^_^
Buon appetito o buon aperitivo perchè fanno la loro bella figurina serviti anche per queste occasioni!! :D

domenica 20 ottobre 2013

TORTINO di MELA al CIOCCOLATO AROMATIZZATO ALLA CANNELLA

Questo tortino nasce perché....................la sottoscritta non ha mai tempo!!! :(
Nel senso che mi sono ritrovata un pomeriggio, prima di andare al lavoro, di dovermi preparare una merenda in fretta e furia!
Così ho dato una occhiata veloce alla frutta che avevo in casa, o meglio sul balcone che si mantiene meglio, pensare poi a quale tipo di ingrediente poterci abbinare e velocemente preparare la mia merenda altrimenti al lavoro non si mangia. E vi assicuro che tirare fino alle 21,20 a stomaco vuoto non è affatto bello... no no!!!
Beh insomma quello che avevo di frutta e di lavorativamente sbrigativo erano le mele golden, il cacao, dell'uvetta e delle mandorle.
Ed il risultato.......ovviamente elaborato poi la sera stessa a mente fredda è stato questo qui....


...vi assicuro una bontà! Tutta la family ha gradito (elfi compresi e...non è poco)!

INGREDIENTI

1 mela golden 
1cucchiaio di uvetta precedentemente messa in ammollo
il succo di mezzo limone
1/2 avocado maturo o in alternativa una banana matura
1 cucchiaio di mandorle precedentemente messe in ammollo
2 cucchiai di gocce di cioccolato
cannella q.b
PROCEDIMENTO

Privo la mela del torsolo (un quarto di mela lo tengo da parte per la farcia al cioccolato) la taglio a fettine sottili, mi raccomando non togliete la buccia!!!
Metto le fette di mela in una terrina e le irroro con il succo di limone e lasciandole riposare per 10 minuti circa. Così facendo la mela mantiene inalterato il suo profumo e il suo sapore, perchè il limone non le permette di ossidarsi.
In un contenitore cilindrico (questo per poter lavorare meglio con il frullatore ad immersione), metto la restante mela tagliata a pezzetti, insieme all'avocado (o banana), al cacao e alle mandorle.
Frullo tutto molto bene fino a che non ci siano i grumettini delle mandorle, rendendo una consistenza cremosa.
A parte preparo il cioccolato sciogliendolo a bagnomaria e mescolandolo di tanto in tanto per renderlo bello liscio! Ah cosa IMPORTANTE!!!!Quando sciolgo a bagnomaria, l'acqua non deve bollire perchè se no cuoce l'alimento che stiamo usando! ;)
Quando poi il cioccolato sarà bello tiepido e cioè subito, lo aggiungo alla crema preparata in precedenza e lo faccio amalgamare bene.
Scolo l'uvetta che ormai si sarà ammorbidita e la tengo da parte...servirà non vi preoccupate.
Con un coppa pasta messo su di un piatto, inizio il primo strato del tortino con le fettine di mela. Le spolvero di cannella e aggiungo l'uvetta e copro tutto con la crema.
Proseguo con gli strati fino ad esaurimento della mela, della crema e dell'uvetta; per terminare poi solo con la mela!
Io ho aggiunto, in cima al tortino, dei chicchi di uvetta passati nel cioccolato fuso...e lascio a voi immaginare CHE ROBBA!!! Ahahahah
Beh che dirvi...no nulla non dico nulla...ditemi voi piuttosto quando farete il tortino e lo mangerete!!


venerdì 18 ottobre 2013

TAGLIOLINI alla CURCUMA con DADOLATA di ZUCCHINE,POMODORINI, CHAMPIGNON e SEMI di PAPAVERO

                                                     Non potete immaginare...

...quale bontà possa essere questo piatto!!! Ti avvolge letteralmente e materialmente, un insieme di sapori esaltati dall'impasto della pasta (gioco di parole).
Profumi e sapori insieme, eh si perché...la CURCUMA anche se messa poca (e in questo caso è nell'impasto dei tagliolini) si fa sentire eccome!!
Ricorda, come dicevo al corso, la sabbia sul bagnasciuga...quindi estremamente mediterranea, dolce e forte al tempo stesso!
Definita anche ZAFFERANO delle INDIE, ha un profumo pungente meno dolce del nostro zafferano quindi molto più deciso; ed è per questo che credo sia giusto caratterizzarne tutto il suo aroma.
Ah...non dimentichiamoci poi delle sue proprietà: contiene potassio e vitamina C,stimola l'appetito, ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, immunostimolanti e antisettiche...solo per citarne alcune.

INGREDIENTI

Tagliolini alla Curcuma (qui faccio una premessa perchè sono divise in porzioni, quindi due porzioni    
                                        per due persone sono sufficienti)
1 zucchina media 
6 o 7 pomodorini ciliegino
4 champignon di media grandezza
semi di papavero
olio evo
acqua di cottura della pasta
sale Q.B

PROCEDIMENTO

In una padella antiaderente metto dell'olio evo (extra verdine di oliva), a freddo aggiungo la zucchina tagliata a cubetti, i funghi champignon tagliati a listarelle. Faccio rosolare e non appena le verdure iniziano ad appassire leggermente aggiungo i pomodorini tagliati a metà.
Finisco la cottura con una presa di sale...ah io non cuocio molto le verdure, mi piace sentirle belle croccanti, quindi non appena fanno acqua aggiungo i pomodorini e dopo un minuto circa metto una presa di sale.
Nel frattempo in una casseruola, porto ad ebollizione l'acqua leggermente salata.Una volta messi i tagliolini in acqua, dovranno cuocere per 3 o 4 minuti...non di più se no si sfaldano!! (bleah!)
Ok arrivati alla cottura ottimale,sempre meglio assaggiare la pasta perché...non si sa mai, la trasferisco nella padella delle verdure e accendo il fuoco in modo da farla saltare ed insaporire ben bene.
Se vedo che tira troppo, o meglio che si asciuga, prendo un po' di acqua di cottura aggiusto di sale ed il gioco è fatto!
Eeeeeee....chicca finale metto un cucchiaino di semi di papavero a fine cottura!
Se volete fare una bella "figurina" prendete un coppa pasta e inserite la pasta con il condimento; una spolverata di lievito alimentare (facoltativa, ma da un sprintino in più) e...voilà!!
Se devo essere sincera è più facile a farsi che a dirsi, nel senso che in 20 minuti il piatto è pronto...e che piatto!!!  ;)

Ops dimenticavo...io i tagliolini alla curcuma li ho trovati qui http://www.terrallegra.it  ^_^

CHEESECAKE MARMORIZZATA

                                               Banana e Cioccolato...delizia per il palato!  ;D

Veramente uno non può nemmeno immaginare quali prelibatezze si possono creare con il tofu morbido o  detto anche SILKEN TOFU...
E....vi assicuro che questa torta è una vera delizia...delicata e avvolgente allo stesso tempo, grazie alla presenza del cioccolato!!!

INGREDIENTI

1 confenzione da 250gr ca di biscotti multicereale o biscotti secchi
1/2 tazza di anacardi (non salati) o mandorle lasciati in ammollo per 2 ore
2 banane medie rese a purea
2 cucchiai di burro di soia o di olio di semi di girasole
1 confezione di tofu morbido
2/3 di tazza di zucchero
2 cucchiai di olio di semi di girasole o olio di cocco (quest'ultimo gli dà un pochino più di sapore)
4 cucchiaini di amido di mais
1 cucchiaio di succo di limone
2 cucchiaini di vaniglia in polvere
1/4 di cucchiano di aroma di mandorla
un pizzico di sale
1/2 tazza di gocce di cioccolato o cioccolato fondente in scaglie

PROCEDIMENTO

Preriscaldo il forno a 170° e preparo una tortiera del diametro si 22cm "imaburrata" (io uso il burro di soia) e leffergemnte infarinata...poca poca però..eh?!
Preparo i biscotti frullandoli nel frullatore fino a renderli belli farinosi ma non troppo, a questo punto faccio sciogliere il burro in un tegamino a fuoco molto basso. Quando si è intiepidito lo verso nella farina dei biscotti e lo faccio amalgamare bene.
Con questo rivesto la base e un pochino i lati della tortiera e metto in forno per 10 minuti.
Nel frattempo preparo l'impasto della cheesecake...
Scolo per bene gli anacardi o le mandorle e in un contenitore un pochino alto (tipo quelli del frullatore ad immersione) verso il tofu, la banana resa a purea, lo zucchero, l'olio, l'amido di mais, il succo del limone, l'aroma di mandorla la vaniglia e una presa di sale.
Con il frullatore ad immersione, frullo tutto cercando di renderla una crema...
Di questa crema ne metto da parte 1/2 tazza e il rimanente lo verso nella tortiera quando questa si sarà raffreddata.
Pfrendo le gocce di cioccolato e le sciolgo a bagno maria mescolando di tanto in tanto e una volta divento tiepido lo verso nell'impasto tenuto da parte.Mescolo bene fino a quando il cioccolato si sarà amalgamato bene!!
Qui ora vi potete sbizzarrire...nel senso, potete alternare le cucchiaiate di impasto da mettere nella tortiera oppure potete versare tutto l'impasto bianco nella tortiera e mettere a caso cucchiaiate di    impasto al cioccolato sopra l'impasto bianco.
Con uno stuzzicadenti vado a creare delle spirali cercando di mescolare (ma non troppo) i due impasti.
metto la torta in forno e cuocio per 50 minuti...quando è cotta lo vedo dai margini che sono dorati.
Una volta tolta dal forno la faccio raffreddare e la metto in frigorifero per almeno 3 ore in modo che si solidifichi bene!!!
Beh che dire...in casa non è durata un giorno e al corso che ho tenuto settimana scorsa è sparita in un nano secondo, quindi...godetevela tutta!!! :)




domenica 13 ottobre 2013

FINTA FRITTATA di ZUCCA e BATATA accompagnata da SANDWICH di TOFU,INSALATA e GERMOGLI

Ciao a tutti!!!
Arriva l'autunno e...le zucche riempiono i mercati, che bello!!!
La zucca è un frutto ( tutto ciò che ha semi è un frutto) che ha molteplici proprietà: previene i tumori, placa l'insonnia, elimina i parassiti intestinali, riduce i radicali liberi.
Contiene vitamina A E e C, sali minerali ed enzimi benefici.
Può essere consumata cruda e utilizzata per farne anche un ottimo centrifugato...non dimentichiamoci poi dei suoi semi che hanno notevoli proprietà contengono infatti lecitina, tiroxina, vitamina A e vitamine del gruppo B. Per non dimenticarci dell'olio di semi di zucca che aiuta ad abbassare l'eccesso di COLESTEROLO nel sangue.
Ma...passiamo alla ricetta


INGREDIENTI per la FINTA FRITTATA

1/2 tazza di farina di ceci
una presa di sale
e acqua quanto basta
300 gr di zucca
1/2 cipolla (io preferisco la Tropea ma anche una bionda va benissimo)
1/2 batata se grossa o una intera se è di medie dimensioni
mix di erbe aromatiche tipo SALVIA, ROSMARINO e TIMO
olio di semi di girasole
sale integrale

PROCEDIMENTO

Preparo la pastella mettendo in una ciotola la farina di ceci, la presa di sale e verso l'acqua poco alla volta  e con l'uso di una frusta faccio risultare l'impasto bello liscio e non troppo liquido; se così fosse non preoccupatevi...basta aggiungere un pochino di farina di ceci e si risolve tutto!
Metto l'impasto da paparte a riposare mentre nel frattempo preparo le verdure.
Pulisco bene la zucca togliendo semi e scorza, la taglio a cubetti e lo stesso faccio con la batata della quale però tengo la buccia (contiene vitamina K). Di cipolla ne uso metà e la taglio a cubetti.
In una pentola metto un filo di olio e aggiungo le verdure e le erbe aromatiche, io preferisco fare tutto a freddo c'è chi invece preferisce aggiungere le verdure con l'olio caldo, e le faccio andare coprendole con un coperchio e girandole ogni tanto finchè saranno cotte.Aggiungo a fine cottura una presa di sale.
Quando le verdure si saranno intiepidite le verso nella pastella di ceci e mescolo con un cucchiaio di legno  o con una spatola le verdure in modo che si amalgamino bene all'impasto.
Ungo leggermente una padella con dell'olio e una volta calda verso l'impasto e le le verdure, appiattendo bene la superficie.
Cuocio per 5/7 minuti e poi con un coperchio bello liscio giro la frittata e finisco la cottura dall'altra parte per altri 5/7 minuti.

Questa frittata la potete servire tagliata a cubetti come aperitivo oppure come secondo accompagnata da una bella insalata di stagione!
In questa ricetta io l'ho accompagnata con un sandwich di tofu ripieno di insalata gentile e germogli di porro.

INGREDIENTI per IL SANDWICH

1 panetto di tofu
4 foglie di insalata gentile
una bella presa di germogli di porro (ma vanno benone anche quelli di alfa alfa, fieno greco...)
un cucchiaino di curry
latte di soia (o altro latte vegetale) quanto basta
una presa di sale
aceto di mele o acidulato di riso
lievito alimentare

PROCEDIMENTO

A parte preparo la mia insalatina condita con olio evo, aceto e lievito alimentare (una presa)
Preparo il tofu tagliandolo a fette spesse 5mm, in una padello verso l'olio e metto a rosolare le fettine di tofu. Una volta rosolate bene aggiungo il curry e verso il latte di soia. Faccio cuocere per 5 minuti fino a che il latte si rapprende un pochino e il tofu si colora di giallo.
A questo punto preparo il mio sandwich alternando il tofu all'insalata e...buon appetito a tutti!!
Ah dimenticavo, non me ne vogliano gli amici di Uno CookBook, la ricetta della finta frittata l'ho trovata qui http://www.unocookbook.com/tortilla-di-zucca-e-patate-dolci/  ;)


domenica 6 ottobre 2013

VEGAN BROWNIE AL CIOCCOLATO FONDENTE

Merenda...merenda...merenda!!!!
Guai a non fare la merenda o rimanere senza la merenda, soprattutto la domenica quando fuori piove e la voglia di uscire...ti assale veramente come un orso sulla schiena!!! :)

Quindi...ecco qui una bella e buona torta per le domeniche uggiose (ma anche con il sole, perchè no...)
E poi dico, cosa c'è di più godurioso e coccoloso di una torta al cioccolato??? eheheheh

E allora ecco qui una ricetta super semplice e facile da fare, devo dire anche in tempi brevi e senza troppe elaborazioni in fase d'opera!
Oltre che ad essere una torta Vegan, questa ricetta non utilizza neanche il latte vegetale ma solamente acqua e olio di semi di girasole.
Personalemnte nelle torte o nella pasticerria in generale, non amo uitlizzare l'olio di oliva perché lascia un sapore troppo forte e rischia di coprire tutti gli altri...i gusti son gusti, se voi volete utilizzate pure l'olio evo, io preferisco stare sul leggero ;)


INGREDIENTI
2  tazze 1/2 di farina mix (integrale e 00)
1/2 tazza di zucchero di canna
1 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino di bicarbonato
una presa di sale
1/2 cucchiaino di polvere di vaniglia (io uso quella della RAPUNZEL)
1 tazza di cacao amaro
1 cucchiaio di farina di cocco (facoltativa, ma a me piace tantissimo)
1/2 tazza di gocce di cioccolato
1/2 tazza di olio di girasole
1 tazza e 1/2 di acqua
4 cucchiaini di aceto di mele

PROCEDIMENTO

Prima di tutto...preriscaldo il forno a 180°

In una terrina mescolo bene tutti gli ingredienti secchi, comprese le gocce di cioccolato. Poi aggiungo gli ingredienti umidi e con una frusta mescolo tutti gli ingredienti fino a farli amalgamare bene.

Nel frattempo prendo uno stampo, rotonda o quadrata (quadrata è carina e si presta a tagliate la torta in quadrottini) la ungo e la infarino.
A questo punto metto l'impasto nello stampo e cuocio per 20 minuti.

IMPORTANTE!!!
Prima che finisca la cottura controllo sempre con uno stuzzicadenti che l'impasto sia cotto e non si appiccichi, altrimenti proseguo per altri 5 minuti la cottura.
A cottura ultimata tolgo dal forno e la faccio raffreddare in modo che si possa tagliare bene in quadrotti ^_^
Buona merenda a tutti e vi assicuro che è una vera bontà, gli elfi ne hanno mangiati 3 quadrotti quindi...fatevi sotto!!!

Triangoli di zucca, pistacchi e semi di papavero

E così è arrivato l'autunno...il freschino inizia a farsi sentire e arriva la pioggia, come in questa domenica grigia e piovosa!!
Quindi che c'è di più bello che rimanere a casa con i propri bimbi a preparare qulcosa di buono da mangiare?
Autunno = ZUCCA
...si vero ma anche castagne, melograni, mandarini e chi più ne ha più ne metta...
E visto che la zucca in casa mia non manca mai...ho sbirciato in giro per il web cercando una ricetta da sperimentare e perchè no, da modificare un pochino aggiungendo qualche ingrediente!! (non me ne voglia l'autrice originale della ricetta)!!
La ricetta originale la potete trovare qui http://bricioledicescaqb.blogspot.it/2013/09/involtini-di-zucca-e-pistacchi.html



INGREDIENTI

1 zucca di medie dimensioni (in pratica 1,5 kg più o meno)
granella di pistacchi oppure pistacchi tostati
semi di papavero q.b
2 cucchiai di lievito alimentare
una presa di sale fino
una macinata di sale dell'Himalaya

per la PASTA FILLO

1 tazza di farina
2 cucchiai di olio evo
1 presa di sale
1/2 tazza di acqua

PROCEDIMENTO

Prima di tutto si prepara la PASTA FILLO perchè richiede un tempo di posa di 30 minuti in frigorifero!!!
ALT!
Io qui metto la ricetta perchè oggi avevo tempo e voglia per farla, ma...se uno vuole la può trovare già bella e pronta nel reparto surgelati!
Nota importante: leggere bene gli ingredienti per evitare che sia presente qualche grasso strano, tipo olio di palma, strutto o quant'altro!
Il procedimento per la pasta fillo è semplice...è stenderla che diventa un pochino più laborioso, perchè più è sottile e meglio è!

Quindi metto in una terrina tutti gli ingredienti e...per ultimo l'acqua, in modo che io possa tenere sotto controllo la consistenza dell'impasto ;)
Deve diventare un impasto omogeneo e non appiccicoso; fatto questo divido l'impasto in 4 palline che avvolgerò singolarmente nella pellicola e metterò in frigor per 30 minuti
A questo punto pulisco la zucca e la taglio a pezzi, non troppo grossi altrimenti fa fatica a cuocere.Prendo una teglia e la rivesto di carta forno, metto sopra la zucca e la copro con la carta di alluminio.
Metto in forno,precedentemente riscaldato, a 200° per 30 minuti e...il gioco è fatto!!! La polpa verrà via che è un piacere! :)
Tolta la polpa la metto in una terrina e la schiaccio ben bene con una forchetta, aggiungo il sale, il lievito alimentare, i pistacchi o la granella(abbondiamo pure che non fa male) e i semi di papavero. Mescolo tutto bene e se vedo che la zucca fa un pochino di acqua ci aggiungo altro lievito.
Passati i 30 minuti prendo una pallina di pasta fillo e inizio a stenderla il più sottile che posso e la divido in 4 quadrati...a occhio di 6 cm per lato e al centro metto un po' di impasto di zucca.
Chiudo il quadrato prendendo l'angolino lo chiudo su se stesso ed il gioco è fatto!!!
Passo un pochino di olio sulla superficie dei triangoli e li cospargo di semi di papavero; inforno il tutto a 180° per 20 minuti, in modo che la pasta eviti di bruciacchiarsi alle estremità!

P.S questa pasta fillo è una PASTA FILLO CASALINGA ma vi assicuro che, pur non essendo sottilissimissima come quella che si trova nei supermercati, non fa una grinza al nostro palato...anzi!!